Niente Paura!
245 subscribers
14 photos
22 links
19 marzo ~ Parata antiproibizionista
https://nientepaura.org/

Rivendicazione socioculturale di massa

Contatto: info@nientepaura.org
Download Telegram
19 marzo 2022

in risposta alla Chiamata alle Arti di nientepaura.org

Live:
Kobra Shock - Outcyberz - Jason Creepy - Matt B x Marterz
Opening:
Zyclon B - Progetto Lacrima - Rusty Spliff x Homboy - Silent Litch x Divino

DJ Set Jeph x Marterz
Qualcosa si muove. Arriva la primavera! Rispondiamo positivamente alla “chiamata alle arti” lanciata dal sito nientepaura.org! «Non si tratta di un punto d’arrivo ma di uno slancio di partenza. La parata antiproibizionista vuole essere un momento di riflessione e di contestazione al contempo: un’occasione per unire le energie creative e dare il via ad un nuovo percorso, enfatizzando l’armonia naturale delle cose». Hai un’idea? Sviluppala! Non si ottiene nulla stando con le mani in mano. ❤️ Raggiungi la Sponda del Fiume SABATO 19 MARZO portando un sorriso e la tua realtà! 😘

Riverside Soundsystem
In risposta alla chiamata alle arti di nientepaura.org, i due progetti più insopportabili della Svizzera italiana

El Lio (Cantautorato lisergico dalla Repubblica del Daghestan)

Uriziridoo (Live set mistico dalla Repubblica Kabazio-Balkaria)

Polemica e psichedelia a livelli sonori altissimi
In risposta alla chiamata alle arti di nientepaura.org, i due progetti più insopportabili della Svizzera italiana

El Lio (Cantautorato lisergico dalla Repubblica del Daghestan)

Uriziridoo (Live set mistico dalla Repubblica Kabazio-Balkaria)

Polemica e psichedelia a livelli sonori altissimi
In risposta alla chiamata alle arti

Mjolnir Crew ~ Titek ~ AK-Music
Niente Paura! le info sul percorso stanno arrivando...
Niente Paura!
Parata Antiproibizionista

19 MARZO 2022 ~ LUGANO, SVIZZERA

15.00 - RITROVO
VIA CAMPO MARZIO / PADIGLIONE CONZA

PARTENZA ORE 16.20

Il resto del percorso è disponibile su
nientepaura.org/percorso
Quello che abbiamo vissuto ieri insieme è stato meravigliosamente creativo!

Siamo tanti, Grazie a tutti!!!

Stay connected with the vibe and join it!


https://youtu.be/Jjlp0ruKqe8
Niente Paura. Un sabato di sole, colore e amore

Un appuntamento baciato dal sole, alle ore 15.00 di sabato 19 marzo, ha dato il via alla parata antiproibizionista lanciata dal sito nientepaura.org. Circa quattrocento persone si sono radunate accanto al padiglione Conza per «rivitalizzare le vie di Lugano, dal momento che le autorità del Canton Ticino non riconoscono l’importanza delle realtà alternative socioculturali indipendenti e non istituzionali che quotidianamente si muovono sul territorio».

Il corteo ha poi attraversato alcune arterie della città a ritmo di musica e avvolto in un clima di festa, per poi concludersi a Cornaredo intorno alla mezzanotte. Non sono mancati interventi riguardanti temi sociali, politici e filosofici con la lettura di alcuni testi – presenti sul sito – durante le fermate di riflessione in via la Santa, via Brentani e via Trevano.

Non è stato un semplice “rave a cielo aperto” come riportato su un noto portale d’informazione online, ma una parata antiproibizionista che ha saputo esprimere argomenti legittimi e ha fatto ballare parecchi cittadini al suo passaggio, come confermato dai numerosi video amatoriali pubblicati su internet.

Vedere che un’intera giornata di energia positiva e che la determinazione di molte persone, così come le loro opinioni, vengono sminuite dai media istituzionali fa sorridere: chi si affida a questi mezzi di comunicazione senza venire a “toccare con mano” e osservare coi propri occhi non potrà che farsi un’opinione “pilotata” della situazione in questo triste cantone. Anziché apprezzare musica e colore, si preferisce lamentarsi piangendo la mancanza di silenzio e grigiume che ormai già attanagliano tutti i giorni la vita di molti.

Si spinge per un’evoluzione di pensiero in chi è ancora affezionato alla repressione del diverso, sarebbe fantastico se tutti aprissero gli occhi e vivessero la vita in prima persona anziché tramite le immagini e le emozioni propinate loro da chi alimenta una propaganda disinformativa. Le forze artistiche indipendenti del sottosuolo sono uscite alla luce del sole per dare il benvenuto alla primavera ma non solo: questa parata è stata un’amuse-bouche, con lo scopo di stimolare l’appetito per la libertà di autodeterminazione, di espressione e di movimento. Come cantava una voce nel lontano 1979: «C’è tutto un mondo intorno, che gira ogni giorno, e che fermare non potrai».

https://nientepaura.org/niente-paura-un-sabato-di-sole-colore-e-amore/
Come disse il filosofo Søren Aabye Kierkegaard: “Quando mi etichetti, mi neghi”, perché ogni volta che etichettiamo qualcuno, neghiamo la sua ricchezza e complessità.

Nel momento in cui la gente crede di aver capito chi sei, ti mette addosso un’etichetta, mettendo fine alla creatività.

Da quel momento tutto quello che fai viene giudicato da quanto sei stata fedele o meno all’idea che ci si fa di questa etichetta.

Questo accade per esempio con i gruppi musicali, una volta che diventano famosi, la gente sta a criticare sé il nuovo album suona troppo simile al vecchio o sé è troppo diverso da un altro, invece di godersi la musica.

Niente Paura non è un movimento antiproibizionista, un album musicale, una crew, un collettivo, una etichetta.

Niente Paura è un sito internet che divulga un concetto,
in grado di comparire e scomparire a seconda delle limitazioni imposte alla libertà di espressione e di movimento.

https://nientepaura.org/etichette/
Esprimere se stessi

La libertà, un argomento molto discusso. Cosa significa libertà? Molti non vogliono rinunciare a questa sacro santa e tanto amata libertà.

La libertà per cui tanti prima di noi hanno lottato, per cui ci sono state rivolte nella storia, per cui ci sono state persone che si sono ribellate ai sistemi di oppressione dell’uomo sull’uomo.

Ma oggi? Oggi che cosa significa essere liberi?

Leggi l'articolo completo su:
https://nientepaura.org/esprimere-se-stessi/
È ora di chiudere temporaneamente il sipario, la tenda che nasconde negli intervalli la parte della scena e la stessa tenda che isola la sala dal palcoscenico in caso di incendio. È ora di calare il sipario sulla spettacolarizzazione di feste abusive, rave e free party in Svizzera Italiana.

Per quanto riguarda il nostro territorio, feste simili ci sono sempre state, come in ogni altro luogo, molte generazioni prima di noi hanno sentito l’esigenza di creare momenti di aggregazione il più possibile liberi da vincoli morali, sociali, istituzionali. I free parties, ormai definiti dai più “rave illegali”, sono particolari situazioni di festa basate sul concetto di T.A.Z. (Temporary Autonomous Zone, concetto esposto da Hakim Bey nell’omonimo libro).

La free tekno rappresenta una spirale creativa, uno squarcio nello spazio-tempo, che dal nulla si crea e nel nulla si dissolve per riapparire in un altro spazio-tempo, una dimensione nella quale si ha la possibilità di esprimersi liberamente, anche portando dubbi e disagi per confrontarsi con gli altri trovando un po’ di serenità, uno spazio aggregativo in cui non ci si senta soli, abbandonati o giudicati come spesso capita in questa società. Una situazione in cui la fantasia e l’inventiva degli individui è chiamata a sprigionarsi e dove poter portare le proprie autoproduzioni (cibarie, musica, indumenti, ornamenti, rappresentazioni teatrali, arti visive, spettacoli col fuoco/circensi,…).

Tutto questo è possibile guardandosi dentro, per capire come scatenare la propria essenza, siamo tutti parte della natura, in grado di connetterci e seguire il flusso; creiamo e sperimentiamo in maniera genuina e spontanea. La capacità di gestirsi autonomamente insieme all’autoproduzione stanno alla base, il sound system e la musica sono parte della spirale, non la spirale stessa!

Continua a leggere su:
https://nientepaura.org/the-show-must-go-down/